Valutazione del rischio stress lavoro correlato

La valutazione di questo fattore di rischio lavorativo deve essere aggiornata, qualora non siano emersi particolari fattori di rischio, ogni 2 anni, secondo le Indicazioni della Commissione Consultiva del 18 novembre 2010.

 

Fatto salvo quanto previsto dall’art. 29, comma 3 del D.Lvo 81/08 e riportato anche dalle Indicazioni della Commissione Consultiva:

 

“La valutazione dei rischi deve essere immediatamente rielaborata, nel rispetto delle modalità di cui ai commi 1 e 2, in occasione di modifiche del processo produttivo o della organizzazione del lavoro significative ai fini della salute e sicurezza dei lavoratori, o in relazione al grado di evoluzione della tecnica, della prevenzione o della protezione o a seguito di infortuni significativi o quando i risultati della sorveglianza sanitaria ne evidenzino la necessità. A seguito di tale rielaborazione, le misure di prevenzione debbono essere aggiornate. Nelle ipotesi di cui ai periodi che precedono il documento di valutazione dei rischi deve essere rielaborato, nel rispetto delle modalità di cui ai commi 1 e 2, nel termine di trenta giorni dalle rispettive causali.”

 

Ecoprogetti resta a disposizione per fornirVi adeguata assistenza nell’aggiornamento della valutazione e analisi degli indici oggettivi, qualora necessario.